La fontana più celebre della città di Firenze, eseguita e fusa dal Tacca nel 1633, ha avuto bisogno di varie sostituzioni per la forte usura del tempo: nel 1897 da una copia fusa da Clemente Papi, e nel 1998, su richiesta del Comune di Firenze, da una copia fusa dalla Fonderia Marinelli nel 1988. Altre fusioni postume originali della statua ad opera della Fonderia Marinelli sono al castello di Enghien in Belgio, ad Aix en Provence, a Monaco, a Sidney, a Rispescia nel Comune di Grossetto, ed altre in ville e giardini privati in tutto il mondo.

  • Sostituzione del porcellino originale con la replica Marinelli
  • La scritta sulla replica
  • Montaggio del Porcellino in Fonderia
  • La replica Marinelli
  • Porcellino in patinatura