Putto di Giambologna

Uno dei due “puttoni”, che abbracciano un delfino, eseguiti nel 1565 dal Giambologna per ornare la base del Nettuno dell’ omonima monumentale fontana di Bologna (Nettuno, Bozzetto del Nettuno) e da lui fusi in un vano dell’attuale Palazzo Galvani a Bologna, con l’aiuto del fiorentino Zanobi Portigiani.

 

Altezza: 120 cm.

 

Tutti i “Capolavori” eseguiti dalla Fonderia Marinelli sono tratti da calchi presi sulle opere originali agli inizi del secolo scorso, posseduti dalla Fonderia quale  patrimonio della Fonderia stessa.