Ratto delle Sabine di Giambologna

Giambologna ricevette la commissione per questo gruppo monumentale in marmo che il Granduca fece porre sotto la Loggia dei Lanzi in Piazza Signoria, per trasformarla da luogo di rappresentanza del governo repubblicano in un museo a cielo aperto. Lo eseguì dal 1574 al 1580. E’ un capolavoro dell’ arte manieristica, con tre figure incastrate in modo tale da rendere la statua godibile da tutte le angolazioni.

 

Altezza: 410 cm.

 

Tutti i “Capolavori” eseguiti dalla Fonderia Marinelli sono tratti da calchi presi sulle opere originali agli inizi del secolo scorso, posseduti dalla Fonderia quale  patrimonio della Fonderia stessa.