La lega di bronzo (90% rame e 10% stagno) viene portata a fusione (880-1020 °C) e quindi gettata dentro le forme. I gas che si formano durante la gettata fuoriescono, insieme all’aria, dalle colate predisposte intorno alla scultura.